«Così è nato l’Universitario»

, Opinioni

TRENTO. Nei giorni scorsi il presidente della nostra associazione editoriale Federico Crotti ha fatto visita agli studi di Sanbaradio, con anche il direttore Daniele Erler Giulia Castelli del direttivo. Ai microfoni della radio degli universitari i tre hanno spiegato com’è nato «L’Universitario».


L’intervista completa si trova qui.


«Mi sembrava una mancanza il fatto che non ci fosse un giornale cartaceo: ho iniziato a lanciare l’idea ad alcuni compagni di corso e abbiamo iniziato a ragionarci». Così Federico ha spiegato a Sanbaradio le fasi della nascita de «L’Universitario». «Con il nuovo anno accademico – ha aggiunto – abbiamo potuto cominciare a fare le prime riunioni: all’inizio eravamo quattro – cinque, poi si è aggiunto Daniele (il direttore responsabile, ndr), poi altri e, dopo aver definito un nome, abbiamo deciso di lanciare il progetto pubblicamente».

«Ho sempre avuto la volontà di scrivere – ha aggiunto Giulia – e quindi sono entrata nel progetto con molto entusiasmo. Il gruppo mi è piaciuto moltissimo: siamo tutti ragazzi con una gran voglia di fare, di costruire qualcosa, di impegnarsi in un progetto che veramente è partito da niente, da un’idea, e oggi stiamo per pubblicare il primo numero, abbiamo depositato la testata e quindi siamo molto contenti».

«La linea che ci siamo dati è abbastanza ambiziosa – ha spiegato Daniele – non ci siamo posti dei limiti troppo ferrei. Noi partiamo dall’idea che siamo studenti universitari, ma abbiamo comunque delle competenze che ci permettono di guardare anche all’attualità, magari in maniera diversa. Quello che ci interessa è produrre un giornale degli universitari per gli universitari e raccontare il punto di vista degli studenti rispetto a quanto ci accade attorno».

Redazione

La redazione de l'Universitario è composta perlopiù da studenti dell'Università di Trento

More Posts - Website