A Trento un convegno a trent’anni da Chernobyl

TRENTO. Un convegno scientifico ad impostazione divulgativa si svolgerà durante tutta la giornata del 29 aprile presso il Dipartimento di Economia dell’Università di Trento per ricordare, a trent’anni di distanza, cause ed effetti del disastro nucleare di Chernobyl, il primo e finora unico di origine industriale ad aver avuto conseguenze continentali.

amusementVerranno presentati contributi anche sulla situazione energetica attuale e le principali tendenze del settore. L’iniziativa è interessante ed opportuna anche perché molte famiglie trentine hanno ospitato nel corso dei passati decenni bambini provenienti dalle aree bielorusse ed ucraine più colpite dalle radiazioni.

Attività umanitarie continuano a tutt’oggi, sebbene anche con strategie diverse dalla semplice accoglienza. Il convegno sarà anche l’occasione per ricordare la benemerita attività di Ermanno Sant, da poco deceduto, che per anni è stato Presidente dell’Associazione Trentina Aiutiamoli a Vivere.


Questo il programma completo.

Convegno scientifico-divulgativo su
CHERNOBYL + 30
E L’ENERGIA DEL FUTURO

29 aprile 2016 – (ore 9.00 – 13.00 e 14.00-19.00)

presso Sala Convegni, Dipartimento di Economia e Management,
Università di Trento, via Inama 5/via Rosmini 42, Trento

Programma

Saluto delle Autorità, Considerazioni introduttive


chernobylocSessione 1:

PER MEGLIO CAPIRE …

Gustavo Corni, docente di storia contemporanea, Dipartimento di Lettere e Filosofia, Università di Trento
Inquadramento storico: 1986 tra guerra fredda e distensione

Franco Torrisi, fisico, Agenzia Provinciale per le Risorse Idriche e l’Energia, Provincia Autonoma di Trento
Quale rischio per quale energia?

Mirco Elena, fisico, ricercatore, Uspid, Isodarco, FOCC, PAT
Radioattività ed energia nucleare, tra civile e militare


Sessione 2:

IL DISASTRO, I TESTIMONI TRENTINI

Siro Alzetta, tecnico presso società Piccoli S & C; docente a chiamata alle università di Trento e di Brescia
L’impianto di Chernobyl: tecnologia del disastro.

Fulvio Gardumi, giornalista, già caposervizio dell’Ansa a Trento
Un giornalista in prima linea al tempo di Chernobyl

Ettore Paris, giornalista di QuestoTrentino
Un giornalista in prima linea al tempo di Chernobyl

Aldo Valentini, Direttore di fisica sanitaria, Azienda Provinciale Servizi Sanitari, Trento
Un fisico in prima linea al tempo di Chernobyl

Giovanni Dalmaso, già funzionario tecnico al reparto chimico del Laboratorio chimico provinciale
Un tecnico in prima linea al tempo di Chernobyl

Redazione

La redazione de l'Universitario è composta perlopiù da studenti dell'Università di Trento

More Posts - Website