Quando dall’Università escono aspiranti sindaci

, Trentino

CUNEVO (TN). Mercoledì 27 aprile è iniziata l’avventura che coinvolge in primo luogo uno degli studenti del nostro ateneo: la sua candidatura a sindaco per il Comune del Contà. Il candidato sindaco è Eric Rossi, 21 anni, studente di giurisprudenza ed è stato membro del direttivo di ELSA Trento, che ha abbandonato per poter presentare la candidatura a sindaco. Di fronte ad amici, sostenitori, avversari e curiosi, Eric Rossi ha presentato la propria lista civica ed il programma elettorale.

Il Comune di Contà nasce dalla fusione dei tre piccoli comuni di Terres, Cunevo e Flavon in un’ottica di spending rewiew voluta dalla provincia per abbattere le spese amministrative. Sciolti i consigli e le giunte dei vecchi tre comuni ora si corre per la nuova rappresentanza che questa nuova entità territoriale saprà darsi.


Per il giovane Rossi certamente non sarà un’impresa facile poiché vi sono altri due candidati sindaci altrettanto motivati ma come ha detto il giovane candidato «non conta tanto chi sieda dove o su che poltrona ma conta quello che si può fare per il proprio paese cercando di rendere participi tutti senza campanilismi o pregiudizi».

La lista è composta sì da giovani ma a sostenere il Rossi vi sono anche degli ex amministratori dei disciolti comuni che dal canto loro trovano molto positivo l’impegno e la grande determinazione nell’interessarsi alla cosa pubblica, in siffatta maniera per l’età di alcuni loro colleghi di lista.

«Non è tanto l’età che conta, ma l’impegno ed il confronto» così uno di questi “meno giovani” della lista ha esordito durante la presentazione. Così come in ambito universitario nessuno è nato professore, così in questo caso nessuno è nato sindaco.

Rossi non si vuole proporre come un rottamatore, ma al contrario vuole che tutti, a prescindere dall’età, partecipino a quella che è l’amministrazione pubblica ed il processo democratico, in modo che le nuove generazioni possano fare esperienza e soprattutto che le vecchie generazioni siano in condizioni di trasmetterla, collaborando attivamente per il bene pubblico.


valeinama

 

 

Valentino Inama