Ieri il via ufficiale al Trentino Book Festival

, Trentino

E’ iniziata ufficialmente ieri la 6a edizione del Trentino Book Festival. La manifestazione, ideata dal giornalista e scrittore Pino Loperfido, nata come kermesse letteraria ma capace di allargare nel corso del tempo gli orizzonti ad altre forme di cultura (arte, teatro, musica), da anni richiama a Caldonazzo autori e personaggi anche molto noti. Non fa eccezione la rassegna di quest’anno, strutturata sul filo conduttore del limite, del confine, della frontiera. Da ieri (ma già giovedì c’è stata un’anteprima, con l’inaugurazione di tre mostre e alcuni incontri) fino al 19 giugno, il tema sarà affrontato nelle più diverse sfaccettature e modalità. Il libro naturalmente la fa da padrone, così come la modalità di parlare di esso con l’autore. In questi giorni passeranno per la Valsugana personaggi come Giulietto Chiesa, Mario Melazzini, Gianluigi Nuzzi, Devis Bonanni, Alberto Pellai, Franco Causio, Sveva Casati Modignani, Magdi Allam, Vito Mancuso, Serena Dandini. Tutte le giornate avranno una chiusura musicale: la prima con il concerto dei Radioottanta a seguire la presentazione del libro di Paolo Morando; la seconda con il reading musicale di Roberto Vecchioni; la terza con un’opera rock costituita da due voci narranti e dalla musica degli Audiospettro.
Per conoscere in modo dettagliato il programma completo del Trentino Book Festival, visitare il sitohttp://www.trentinobookfestival.it/index.php.