Movember a Trento, una tavola rotonda per saperne di più sui tumori maschili

L’associazione di volontariato RagionevolMente, in collaborazione con LILT- LegaItaliana per la Lotta  controi Tumori, organizza al bar Simposio Giovedì 24 Novembre una tavola rotonda di discussione aperta alla cittadinanza trentina dal titolo “Movember a Trento”. L’evento vuole portare all’attenzione dei cittadini l’importanza della prevenzione e della ricerca in campo oncologico. Novembre e’ il mese dedicato alla ricerca sui tumori maschili. Sulla base di ciò, circa 10 anni fa in Australia e’ stata lanciata la campagna “Movember”, con l’obiettivo di sensibilizzare gli uomini sul carcinoma alla prostata e sull’importanza della diagnosi precoce. Durante tutto il mese, gli uomini che vi aderiscono si fanno crescere i baffi per sensibilizzare la popolazione maschile e femminile su questo tipo di tumore.
L’evento abbraccia la necessità di fornire ai cittadini una  visione  più chiara delle dinamiche che caratterizzano il carcinoma prostatico e una maggiore informazione riguardo l’importanza della prevenzione. Inoltre, verrà proposto un approfondimento sulle nuove frontiere di cura, racchiuse principalmente nell’ambito della medicina di precisione. La cittadinanza avrà l’opportunità di dialogare con il Prof. Andrea Lunardi, direttore dell’Armenise-Harvard Laboratory of Cancer Biology and Genetics del Centro di Biologia Integrata dell’Università di Trento, che da anni lavora in ambito oncologico, con particolare attenzione al carcinoma prostatico. La serata sarà moderata dai ragazzi dell’associazione RagionevolMente, un’associazione di volontariato del Trentino Alto-Adige, i cui soci condividono l’interesse per le scienze e la divulgazione scientifica. RagionevolMente vuole promuovere la corretta informazione scientifica organizzando conferenze, dibattiti ed eventi per la cittadinanza, con lo  scopo di favorire lo scambio di idee e conoscenze scientifiche e tecnologiche e contrastare la disinformazione.

Redazione

La redazione de l'Universitario è composta perlopiù da studenti dell'Università di Trento

More Posts - Website