Serie D calcio a 5, beffa all’ultimo minuto per Cus Trento

, Sport

Venerdì 31 marzo è andata in scena la 23′ giornata del campionato di calcio a 5, serie D provinciale.

Scontro tra big al Sanbapolis, dove il CUS Trento, seconda potenza del campionato, ha ospitato la terza, ovvero la Dx Generation. 

Partenza aggressiva per gli arancio di mister Riccardi che tentano di portarsi subito in vantaggio con una doppia occasione: prima la volée di Giovanni Donà che si stampa sul palo, poi un disimpegno sbagliato del portiere Callegari rischia di trasformarsi in un’autorete.

Passa qualche minuto e la squadra ospite si porta in vantaggio. Dx Generation che recupera palla a metà campo e nulla può il portiere sul diagonale di Mattia Gretter: 0-1. 

La squadra di casa cerca subito di riportare in parità il parziale, molte le occasioni da gol per entrambe le formazioni (anche un gol del CUS non convalidato per fallo sul portiere ospite). È soprattutto Meta Elson, portiere della squadra universitaria, a mettersi in mostra, cercando in tutti i modi di mantenere la porta inviolata. Poco può però quando, su calcio d’angolo, viene servito Gretter che con apparente facilità sigla il 0-2.

Dopo la pausa, ritorna sul parquet un Trento molto più concreto. Con un “uno-due” micidiale Luca Sarina prima – grazie ad una bellissima azione di squadra – e Giovanni Donà poi – con un preciso rasoterra -, riportano il risultato in parità sul 2-2.

L’equilibrio non dura molto, infatti Umberto Santuari con un’azione partita da rimessa laterale riporta in vantaggio la Dx Generation e addirittura subito dopo sfiora la doppietta, impedita solamente dalla traversa.

CUS generoso ma anche molto impreciso sotto porta. Ben 2 i tiri liberi sprecati ed è proprio sulla respinta di quest’ultimo che Nicolò Ruzzene, come un rapace, si avventa sul pallone e conclude in rete.

Con ormai le squadre avviate alla conclusione del match appagate del punticino a testa, all’ultimo minuto viene assegnato un rigore per gli ospiti, trasformato sempre da bomberGretter che con la sua tripletta porta così a 56 le reti stagionali. Partita molto vivace, avvincete e incerta fino agli sgoccioli, con parecchi stravolgimenti di fronte.  CUS che, nonostante la seconda sconfitta consecutiva, mantiene il secondo posto in campionato anche se ora i punti dalla capolista Altipiani sono 5 (vittoria 4-5 contro il fanalino di coda Oltrefersina).

Proprio contro la squadra perginese sarà il prossimo incontro (21 aprile). Tre settimane quindi di “pausa” prima di, si spera, interrompere questa serie negativa e riassaporare la vittoria.

Di Alessandro Carli

Redazione

La redazione de l'Universitario è composta perlopiù da studenti dell'Università di Trento

More Posts - Website

Lascia un commento