VERITÀ E RICERCA: LA VICENDA REGENI

“Se l’era andata a cercare”, parole famose e infelici di uno dei più noti statisti della nostra nazione durante il secolo passato.

Con questa frase Giulio Andreotti si riferiva al ben noto “eroe borghese” Giorgio Ambrosoli, durante un’intervista rilasciata in tempi seguenti all’assassinio di quest’ultimo.

Cose simili sono state dette anche di quel giovane che, oramai due anni or sono, scomparve nella notte, sequestrato da chi era infastidito dalle sue ricerche e ingerenze in Egitto.

Oggi presso il Dipartimento di Sociologia alle ore 15  si terrà un incontro organizzato da UDU Trento, in collaborazione con Amnesty International – Italia, in cui si parlerà proprio della vicenda di questo ragazzo con Riccardo Noury(portavoce nazionale di Amnesty International – Italia), Beppe Giulietti(giornalista e presidente della Federazione Nazionale Della Stampa italiana) e infine con un contributo in video-collegamento con l’avvocato della famiglia Regeni Alessandra Ballerini.

Come durante questi due anni, ci auguriamo che presto siano resi noti i fatti riguardanti le circostante della sua scomparsa e morte, come minimo per la famiglia, alla quale è stata negata la verità troppo a lungo.