Repubblica della Macedonia del Nord o FYROM?

, Esteri

Ai cittadini macedoni verrà chiesto, durante la giornata di domenica 30 settembre, tramite referendum se approvano l’accordo secondo secondo cui la Macedonia dovrebbe passare da FYROM a “Repubblica della Macedonia del Nord” e rinunciare al “retaggio macedone di Alessandro Magno”, inoltre intraprendere il percorso verso l’Unione Europea e la NATO.

Gli occhi di molti osservatori e reporter sono puntati su questo paese e su Skopje, la capitale, poiché fino ad oggi, a causa della disputa con la regione macedone della Grecia, la Repubblica di Macedonia è stata riconosciuta dalle Nazioni Unite con la denominazione Former Yugoslav Republic of Macedonia o FYROM, inoltre le è stato impedito principalmente dalla Grecia di entrare nell’UE o nella NATO.

Abbiamo intercettato le vicende della Macedonia in particolare grazie a Konrad, la sezione (che prende il nome da Konrad Adenauer) de Il Post che s’occupa di fatti europei. Questo perché, a seconda del referendum, le vicende macedoni (a quel punto, nord-macedoni) potrebbero diventare di interesse europeo, oppure la FYROM potrebbe continuare la propria storia politica indipendentemente dal continente – per quanto possibile.

Francesco Desimine

Diplomato presso il Liceo Classico "Quinto Orazio Flacco" di Bari, frequenta il corso di Giurisprudenza Internazionale, Transnazionale e Comparata presso la facoltà di Trento. Appassionato di filosofia, sociologia, attualità nazionale e internazionale, geopolitica e sistemi agroalimentari. È stato uno dei fondatori della testata, membro del Collegio dei Probiviri, redattore e caporedattore della sezione Attualità de l'Universitario, dopodiché Presidente dell'associazione editrice del giornale.

More Posts - Website