Fragola e cioccolato

Alla quarta serata della rassegna cinematografica “La Rampa”, è stato proiettato il film “Fragola e cioccolato” di Juan Carlos Tabío e Tomas Gutierrez Alea.

Il film, ambientato nell’Avana castrista del ’79, parla di David, studente cubano che crede fermamente nel regime e di Diego, un intellettuale che invece non ci crede proprio. Diego, ragazzo gay, scommette con un amico di riuscire ad andare a letto con David. Ma quando i ragazzi iniziano a frequentarsi nasce una bella amicizia, fatta di scambi di opinioni. David si apre a nuove idee, e se prima non accettava neppure l’idea che esistesse l’omossesualità, con Diego capisce che è normale. Il film si basa sulla conoscenza di questi due mondi opposti che si incontrano, e che interagendo tra loro riescono ad arrivare a comprendersi.

Gli ospiti della serata sono stati gli attori Massimo Lazzeri e Miro Porti e Lorenzo De Preto, presidente di Arcigay Trentino.

Il prossimo appuntamento sarà lunedì 25 febbraio, con la proiezione del lungometraggio “Memorias de Subdesarrollo” e del corto “Olvidate de Eso”.

Le recensioni precedenti possono essere lette a questi link: [1] [2]