Arrivo in parata per Riccardo Lucca

, Sport

Sotto una pioggia incessante è Riccardo Lucca ad aggiudicarsi la 108′ edizione de “La Bolghera”, classicissima di primavera riservata alla categoria under 23-elite.

Nonostante il meteo avverso media gara elevata (ben 44 km/h) e buona la risposta del pubblico lungo il tracciato.  Erano 115 i partenti che dalle ore 15.00 si sono dati battaglia nel circuito cittadino di 2.800 metri da ripetere ben 35 volte, per un totale di 98 km. Primo giro per prendere le misure e poi via velocissimi.

Inizio gara denso di scatti, ma il gruppo rimane compatto. Al decimo giro sulla salita di via Bellevue attacco deciso di Filippo Calderaro, forte sprinter veneto della corazzata Zalf Euromobil Désirée Fior. Calderaro, vincitore domenica scorsa della Popolarissima (gara di livello internazionale), con un vantaggio massimo di 30 secondi, viene ripreso al giro 21.

Giusto il tempo di un giro e attacca un altro atleta Zalf, sempre in solitaria, Dario Pascotto. Ma quel che rimane del gruppo (dei 115 ne sono arrivati una trentina) non temporeggia, si estende in una lunga fila indiana e curva dopo curva colma il gap. Si arriva dunque agli ultimi giri con un plotone compatto.  Ma è proprio Riccardo Lucca che quando mancano 4 giri, coglie tutti di sorpresa e scatta. Chilometro dopo chilometro vede il suo vantaggio aumentare sino all’arrivo a braccia alzate in via Vicenza.

Dopo una manciata di secondi arriva Marco Burgano (Viris Maserati). Vincitore della volata di gruppo Michele Battistella (Zalf Euromobil Désirée Fior), che completa il podio. Gara quindi controllata e dominata dai corridori di patron Egidio Fior, che regalano spettacolo e piazzano ben 2 atleti sul podio. ciclismo

Riccardo Lucca, vincitore della competizione, è roveretano, classe 1997, studente della facoltà di Economia & management di Trento. Cresciuto tra le fila della Forti e Veloci, è ad oggi uno tra i più promettenti talenti a livello nazionale. Emozionato per il suo primo sigillo stagionale avvenuto proprio davanti ad amici e famigliari, ha dedicato la vittoria alla squadra tutta e ai dirigenti.

A premiare gli atleti il sindaco di Trento Andreatta, il senatore Panizza e due ex big del ciclismo nostrano: Francesco Moser e Gibo Simoni. 

di Alessandro Carli

Redazione

La redazione de l'Universitario è composta perlopiù da studenti dell'Università di Trento

More Posts - Website