Browse By

Archivi della categoria: Cultura

Gaber volant, Faber manent

“Verba volant, scripta manent” Questo detto, divenuto famoso nei secoli, fu pronunciato secondo la tradizione da Caio Tito in un discorso al senato romano, per raccomandare la prudenza di mettere per iscritto le condizioni di un accordo, che altrimenti sarebbe rimasto un’accozzaglia di “parole volanti”,

Natura e digitale: per un’alleanza tra i giovani e la scuola.

Intervista a Danilo Casertano Per la rubrica “Cara, vecchia scuola” Trascorse le prime settimane di emergenza, scemato il dibattito sul mantenimento della didattica in presenza nonostante i parziali lockdown, già oggi sui media si sente parlare un po’ meno di scuola. Ma la nostra rubrica

La Peste: un vecchio romanzo su una tragedia contemporanea

Il romanzo La peste di Albert Camus è stato al centro dell’attenzione del mondo letterario in questi mesi, molti critici e book reviewer nei loro profili Instagram hanno consigliato caldamente la lettura del libro per via del momento storico e sociale che stiamo vivendo tutt’ora:

La costruzione simbolica del mondo (Parte 2)

Ernesto Guevara Penso non ci sarà bisogno di appellarsi a trattazioni storiche, articoli scientifici e minuziose analisi antropologiche della sua figura nella cultura di massa, per rendere conto della grandissima forza simbolica che Ernesto “Il Che” Guevara ha esercitato nella contemporaneità. La vita di Che

Fumetto: un genere minore? Il graphic journalism di Takoua Ben Mohamed

Non ho mai letto molte graphic novels. Probabilmente perché, condizionata dal parere di alcuni professori e dall’opinione generale, pensavo che mentre leggere libri significava “aprirsi nuovi orizzonti” e “ampliare la propria cultura”… (aggiungi altri clichés a piacere), leggere graphic novels fosse una mera perdita di

il Segnalibro – cap. 2

La ricerca del successo e della realizzazione personale costituisce generalmente la meta a cui ambire nella società contemporanea, un traguardo necessario per conferire un orizzonte di senso alla propria esistenza. La nostra generazione, quella dei nati alle porte del nuovo millennio e degli studiosi, è

Come foglie: l’incertezza umana nella poesia

In questo periodo di grande agitazione, affacciandosi alla finestra e osservando le foglie ormai ingiallite che pian piano, l’una dopo l’altra, si staccano dai rami per formare un colorato tappeto sui marciapiedi, ci viene subito in mente la celebre poesia Soldati di Giuseppe Ungaretti: «Si

Il cinema di Wes Anderson: cos’è lo stile?

Nell’arte, il contrario della stilizzazione non è l’assenza di stile. Il contrario della stilizzazione è il naturalismo. Si pensi ai film di Wes Anderson: ogni elemento è messo sulla scena per ricordarci che stiamo vedendo un film girato da un autore, un film con uno

Ascoltiamoci un po’ di più

Negli ultimi anni i social network sono diventati l’apparente accesso a tutto il mondo. Racchiudono, infatti, ogni tipo di informazione: scorrendo la home di Instagram vediamo video di gattini e di workout, seguiti da agghiaccianti notizie di cronaca e idee per una cena light. La

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi