Browse By

Archivi della categoria: Esteri

Rojava calling

Il 15 aprile si è tenuta via zoom la conferenza di UDU “Rojava: democrazia senza Stato”. Denominazione questa emblematica e assolutamente riassuntiva di quanto è stato discusso. Ma di cosa si è parlato esattamente? Prima di procedere è necessaria una premessa, ma, come scrive Zerocalcare

Netanyahu, re di Israele (consultazioni e giudici permettendo)

Le elezioni israeliane del 23 marzo consegnano ancora una volta il primo posto a Netanyahu, che però non raggiunge la maggioranza assoluta. Male Gantz, il leader dell’opposizione è ora Lapid. “Bibi” riunisce attorno a sé la destra. Le prossime sfide: consultazioni e procedimenti giudiziari. Usanza

Le Nuove Vie della Seta ovvero l’Italia nelle spire del Dragone

Presentata all’opinione pubblica globale nel 2013 dal Presidente della Repubblica Popolare Cinese Xi Jinping, la Belt and Road Initiative (BRI), ribattezzata dai giornali italiani come “la Nuova Via della Seta” – sebbene siano più d’una, addirittura sei, che si diramano lungo tre passaggi terrestri ed

L’Egitto è partner ineludibile dell’Italia (?)

“L’Egitto è partner ineludibile dell’Italia” diceva l’allora ministro degli Esteri Angelino Alfano nel 2017. A 10 anni dai fatti di piazza Tahrir e a 5 anni dal rapimento di Giulio Regeni (25 gennaio 2016), il paese africano è ancora in mano ad una dittatura militare

Joe “The Winner” Biden

La Casa Bianca torna a dipingersi di Blu: l’Asino recalcitrante ha scacciato il Pachiderma Repubblicano, nonostante le obiezioni di Donald Trump e dei suoi elettori. E ora, cosa succederà? Abbiamo voluto aspettare il 20 gennaio prima di pubblicare questo articolo che, dal 4 novembre, ha

La generazione Erasmus in pandemia

Non è facile. Con questa frase mi sembra quasi doveroso iniziare questo articolo: non è facile andare in Erasmus in pandemia, per mille ragioni. La burocrazia è diventata più complessa, viaggiare mette sempre un po’ paura, la distanza da casa si sente di più a

Ungheria: libertà accademica al vaglio

La ormai sempre più delineata deriva autoritaria ungherese si sta gradualmente insinuando anche all’interno degli atenei del paese, attraverso un controllo sempre più ferreo sul mercato dei libri di testo, dirottando le gestioni universitarie magiare a fondazioni affiliate al partito di governo e promuovendo politiche

Il “paradosso nordico” che non credevi

Oltre la famigerata modernità nordica, che da sempre si pone in tutta Europa come irraggiungibile faro di civiltà, c’è un altro (spaventoso) retroscena: il più alto tasso di violenza sessuale tra i paesi dell’Unione.

Kamala Harris – mito o leader?

Tempo fa, alla mia esultanza per l’elezione ad una carica importante di un candidato appartenente alla comunità LGBTQ+, mi era stato detto che questo non era una garanzia per un buon mandato. Era giusto essere felici, tuttavia era giusto separare le due cose: una cosa era

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi