Archivi della categoria: Italia

Riflessioni di un’equilibrista perenne

Quando ci siamo immaginati la nostra vita adulta, abbiamo spesso sognato di avere una casa tutta nostra, di fare il lavoro che più desideravamo e tanti altri mille progetti avendo sempre quella certezza che nulla avrebbe scosso la nostra quotidianità. Adesso che abbiamo all’incirca vent’anni

Stanno uccidendo L’Espresso

Nel giornalismo italiano l’aria sta cambiando, forse già da tempo si è fatta pesante da respirare. Due settimane fa, il quattro marzo 2022, Marco Damilano si è dimesso dalla direzione di una testata storica del giornalismo italiano: L’Espresso. Questo non solo è stato un gesto

RIFLESSIONI SULLA VICENDA RUSSIA-UCRAINA

Il leader russo vuole riaffermare il suo potere e rafforzare l’identità dello Stato. Cerchiamo di riavvolgere il nastro e di fare alcune riflessioni sui possibili fattori scatenanti il conflitto tra Russia e Ucraina.

Quirinale 2022 – Una sconfitta per l’Italia

La rielezione di Sergio Mattarella è stata accolta dall’opinione pubblica con un entusiasmo che, seppur comprensibile, rischia di far passare inosservato il fallimento di un sistema politico che non è stato capace di trovare un degno successore all’altezza di Mattarella.

Il teatrino a cui abbiamo assistito negli ultimi giorni evidenzia sempre di più l’esigenza di inserire nell’agenda pubblica una serie di riforme per migliorare la qualità delle istituzioni politiche e dei suoi rappresentanti.

Sempresialodato, Mattarella reloaded -2/2

Il Quirinal Game è terminato: il dramma della politica italiana sintetizzato in una settimana. Un terremoto che ha travolto tutte le forze politiche, impreparate a logiche elettorali inedite in cui i segretari ed i leader escono sconfitti da franchi tiratori e parlamentari non tesserati: i

Sempresialodato, Mattarella reloaded -1/2

Il Quirinal Game è terminato: il dramma della politica italiana sintetizzato in una settimana. Un terremoto che ha travolto tutte le forze politiche, impreparate a logiche elettorali inedite in cui i segretari ed i leader escono sconfitti da franchi tiratori e parlamentari non tesserati: i

Habemus Draghi

Con l’arrivo di Mario Draghi a Palazzo Chigi, tutte le forze che hanno preso parte al governo dell’assembramento hanno abbandonato qualsiasi tipo di dibattito politico, portando ad interrogarci su quale sia rimasto effettivamente il valore del Parlamento e di tutte le istituzioni rappresentative del paese. Questo non vuole essere un articolo di critica sull’operato del governo Draghi, ma una riflessione su come un’intera classe politica possa abbandonare da un giorno all’altro battaglie e identità per abbracciare la leadership di un uomo solo.

Lo Stato italiano non è dalla tua parte

È un noioso pomeriggio autunnale. Precisamente è il 27 ottobre. Sei sull’autobus per dirigerti verso l’università. Prendi il telefono e scrolli un attimo i social, giusto per rimanere aggiornato. Lo leggi. Inizialmente nemmeno ci credi. Poi inizi, con gli occhi che corrono da sinistra verso

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi