Browse By

La Cina, gli uiguri e i campi di rieducazione

“La storia insegna”, quante volte abbiamo sentito questa frase. Eppure, gli anni passano e l’uomo cade sempre negli stessi errori; non impara mai. Guerra dopo guerra, strage dopo strage, l’uomo persevera nella sua testardaggine e ignora deliberatamente gli insegnamenti provenienti dalle tragedie che egli stesso

Il Canada al voto: Trudeau a caccia della riconferma

Nella giornata odierna il popolo canadese sarà chiamato alle urne per rinnovare la composizione del parlamento nazionale. Queste elezioni hanno ricevuto scarsa attenzione dai media italiani, specialmente se le paragoniamo a quanto avviene coi vicini Stati Uniti; tuttavia, il Canada è un membro del G7

Tossire e morire

Le mancanze non sono perdite. Ricordano costantemente ciò che è ancora, ma non insieme a te. Accade a chiunque, prima o poi, di ricordare e capire di aver perso. Allora anche un dettaglio banale diventa importante, qualcosa a cui aggrapparsi.

I compromessi

Attenzione: questo articolo contiene SPOILER sulla terza e sulla quarta puntata di 1994! Se con le prime due puntate il regista e gli sceneggiatori di 1994 ci avevano convinto, con la terza e la quarta ci hanno decisamente stregati. Siamo a pochi giorni dalle elezioni

“Settebello”: le leggende della pallanuoto italiana a Trento

Nel centesimo anniversario della fondazione del campionato italiano, il Festival dello sport ha voluto omaggiare gli atleti che hanno reso grande questa disciplina in cui l’Italia ha vinto tre ori olimpici, quattro ori mondiali e tre ori europei. Sessant’anni di medaglie in un’unica stanza; sessant’anni

Fenomeni: quando lo sport scrive la storia

Da giovedì 10 ottobre fino a lunedì 4 novembre sarà disponibile con ingresso libero e gratuito nel cortile di Palazzo Thun la mostra Fenomeni: quando lo sport scrive la storia. Si tratta di una piccola esposizione con pannelli che raccontano le storie di alcuni tra

Handke e Tokarczuk: il doppio volto del Nobel 2019

Un riflettore d’eccezione si accende sull’Europa Centrale in occasione dell’attesa assegnazione del doppio Nobel per la letteratura. Una Mitteleuropa che si rivela con la sorprendente potenza di una doppia voce: quella complessa e letteraria dell’austriaco Peter Handke per il 2019 e quella originale e prorompente

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi