Browse By

Diamo una seconda possibilità alla televisione

di Elisa Poletti e Fabio Bulgarini

Un’altra settimana di quarantena sta volgendo al termine e ancora una volta la buona vecchia televisione ci terrà compagnia. Dopo il successo di “Vite al limite” la grande matrioska di improbabili programmi trash che è RealTime ora ci propone anche “Piedi al limite”, perfetto per tutti coloro che durante questa quarantena hanno perso un po’ di sanità mentale. Ma non preoccupatevi, non lasceremo che anche la vostra speranza di trovare, nello zapping compulsivo, un buon film arrivi al limite.
Mettetevi comodi: tra cinema e teatro, vi proponiamo una mini-guida alle pellicole più interessanti ed emozionanti in onda questo week end.

VENERDÍ ORE 21.10 – RAIMOVIE ( Canale 24 DTT)
Novecento

Dal 1976, anno in cui uscì nelle sale cinematografiche, “Novecento” di Bernardo Bertolucci rappresenta una delle epopee moderne più famose della cinematografia internazionale. Nei suoi 320 minuti di pellicola, il regista racconta la sua Emilia, attraverso la storia di Olmo (Gérard Depardieu) e Alfredo (Robert De Niro), bracciante e proprietario terreno legati da una forte amicizia, che prende avvio agli inizi del ‘900 e prosegue fino alla fine della II Guerra Mondiale. Un classico del cinema che di solito si guarda con sospetto per via della sua durata. Che dire? Considerate le attuali circostanze, ora non abbiamo davvero più scuse, e questa è l’ennesima occasione che la Rai ci offre durante la quarantena per mondarci dai nostri peccati cinematografici: non aver visto “Novecento” è sicuramente uno dei peggiori, meglio rimediare!

VENERDÍ ORE 21.00 / SABATO 16.30 – IRIS (Canale 22 DTT)
Charlotte Gray

Seconda Guerra Mondiale.
Tema sfruttato all’inverosimile, che trova qui un punto di vista originale: la Resistenza Francese. Charlotte, una commovente Cate Blanchett, è una giovane donna di origini scozzesi che ha studiato in Francia, ma vive a Londra quando scoppia la guerra. Dopo essersi innamorata di un giovane pilota, entra a far parte dei Servizi Segreti come corriere della Resistenza Francese. Scoprendo poi la morte dell’innamorato, la sua missione diventerà un vero e proprio obbiettivo personale.
Una storia potente che intreccia alle vicende della narrazione un accurato affresco storico, che non tralascia di raccontare il furore infuso dalla resistenza contro il governo collaborazionista di Vichy da un lato e contro l’occupazione nazista e la caccia agli Ebrei dall’altro.

VENERDÍ ORE 23.20 – LA7D (Canale 29 DTT)
Misterioso omicidio a Manhattan

Un thriller comico del ‘94 con la coppia infallibile Diane Keaton e Woody Allen. Serve aggiungere altro? No, infatti. Buona visione!

VENERDÍ ORE 02.40 – LA7 (Canale 7 DTT)
Romanzo di un giovane povero

Cos’hanno in comune Barbara D’Urso ed Ettore Scola? Entrambi questi nomi compaiono nei crediti del film “Romanzo di un giovane povero”, uno degli ultimi film diretti dal grande Scola, e una delle ultime apparizioni cinematografiche di Alberto Sordi. Ma non preoccupatevi per la D’Urso, interpreta solo un ruolo minore. Ben più presente è Sordi, certo un po’ attempato, ma in grado comunque di guadagnarsi con la sua splendida performance il prestigioso riconoscimento della Grolla D’oro come migliore attore protagonista nel 1995. Il giovane Vincenzo (Rolando Ravello) e il signor Bartoloni (Alberto Sordi) abitano nello stesso palazzo. Una sera si incrociano, per caso, e il più anziano, stanco dell’ennesima discussione con la moglie, decide di invitare il giovane appena conosciuto a condividere una bevuta in compagnia al bar vicino. I due ci prendono gusto e sempre più spesso si trovano a condividere serate di bevute e confessioni, finché il signor Bartoloni non propone un’idea per liberarsi della moglie, ma avrà bisogno della collaborazione dell’amico Vincenzo perchè il piano riesca.

SABATO ORE 21.00 – IRIS (Canale 22 DDT)
Peacock

Un’esordiente Michael Lander è il regista di questo thriller psicologico che vi accompagnerà, tenendovi per mano, in un viaggio alla scoperta delle inquietanti sfaccettature della psiche umana.
John, un tranquillo impiegato di banca, vive nella piccola cittadina di Peacock, nel Nebraska, quando la sua vita subisce un trauma, troppo difficile da superare: la perdita dell’adorata madre.
L’uomo sviluppa allora una seconda, segreta, personalità dentro le mura di casa, quella di una amorevole casalinga che rassetta e prepara la colazione tutte le mattine, per lo stesso John.
Se state cercando l’occasione per vivere un trip che vi lasci con il fiato sospeso fino alla fine e vi faccia alzare dal divano con la sensazione di aver sconvolto ogni interconnessione del vostro cervello, questo film fa proprio al caso vostro!

SABATO ORE 23.20 – LA7 (Canale 7 DDT)
Across the Universe

“We all live in a yellow submarine”.
Impossibile non leggere questa frase, sentendo risuonare in mente le note della famosissima canzone dei Beatles. In questo film i veri protagonisti non sono i personaggi, ma gli anni ’60. La guerra del Vietnam, i movimenti pacifisti, i Watts Riots e allo stesso tempo la musica, fra le note e i testi dei Beatles. Il tutto attraverso gli occhi inconsapevoli della giovane Jude che da Liverpool si reca in America, alla ricerca del padre emigrato anni prima. Qui entrerà a far parte di un gruppo pacifista e si innamorerà. Con un nome come questo, permettetemi l’evidente spoiler di una scena d’amore strappalacrime con l’immancabile capolavoro “Hey, Jude”. Fazzoletti alla mano anche questa settimana, questo film del 2007, con Jude Feeny e Lucy Carrigan, vi guiderà in un indimenticabile viaggio nei colorati anni ’60.

SABATO ORE 21.15 – RAI5 (Canale 23 DDT)
Il padre

Piero Maccarinelli dirige Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere nella rappresentazione teatrale di un testo nato dalla fantasia dello scrittore francese Florian Zeller. Anna decide di ospitare l’amato padre a casa propria, preoccupata per alcune lievi complicanze dovute all’età, non più giovanissima, del vecchio signore. Questa decisione segna l’inizio di una lenta recrudescenza della senilità del padre, che costringerà la giovane donna e l’anziano genitore ad affrontare scelte difficili, che arriveranno anche a logorare il rapporto tra i due. Non si tratta di un retorico omaggio al rapporto genitori-figli; quella di Zeller è piuttosto un’analisi disincantata di cosa possa significare avere a che fare con la vecchiaia, propria o dei propri affetti. Piccolo Easter egg: Florian Zeller ha presentato proprio nel gennaio di quest’anno “The Father” , la trasposizione cinematografica del proprio testo, in cui a interpretare il ruolo dell’anziano padre altro non è che sir Anthony Hopkins! In attesa che il film venga rilasciato nelle sale italiane, possiamo gustarci l’ottima performance di Haber comodamente seduti sul nostro divano.

DOMENICA ORE 23.10 – TV8
Escobar – Il fascino del male

Se avete perso interi pomeriggi di studio, intenti a divorare “ancora una puntata” di “Narcos” su Netflix, di sicuro apprezzerete questa fedele riproduzione della vita del narcotrafficante più famoso di tutti i tempi. Proposto da TV8, che oltre a mandare in onda continuamente Alessandro Borghese e la narcisistica pubblicità che ormai sappiamo a memoria: “Vedrai solo 8!”, regala delle vere chicche.
La pellicola che vi proponiamo oggi narra la vita di Pablo Escobar (Javier Bardem), dall’ascesa criminale avvenuta all’inizio degli anni Ottanta fino alla morte nel 1993, passando per gli anni del narcoterrorismo, della lotta contro la possibile estradizione negli Stati Uniti e del rapporto con la giornalista Virginia Vallejo, un’impeccabile Penelope Cruz, che, dopo essere stata a lungo la sua amante, decide di collaborare con la giustizia favorendone la cattura.

E se questi titoli non vi hanno convinto, trovate il palinsesto completo su tivu.tv e staseraintv.com
Buona visione!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi