Browse By

Il cambiamento che cerchiamo nel piatto

Ritorna a Trento Tutti nello stesso piatto! Il programma del Festival Internazionale di cibo, cinema e biodiversità è stato presentato giovedì 30 novembre presso la Sala consiglio della Federazione Trentina della Cooperazione.

La manifestazione è organizzata dalle organizzazioni Mandacarù Onlus e da Altromercato, che si occupano entrambe di commercio equo e solidale, e quest’anno torna con alcune novità. Gli eventi infatti non si terranno solo a Trento e Rovereto, ma anche a Bolzano, Merano e Dro.

Questa undicesima edizione sarà dedicata ai Cambiamenti. Il tema in tal senso sarà sviluppato sia dal punto di vista ambientale, in particolare analizzando la situazione del clima, sia dal punto di vista politico e culturale, prestando particolare attenzione ai diritti umani e ai modelli economici e sociali che vanno incontro ad essi.

Il tema del cambiamento vuole però essere anche un invito a prendere coscienza dei gravi problemi che affliggono il nostro mondo e in particolare delle zone del così detto Sud del mondo, per attuare un cambiamento interiore e soprattutto pratico nelle scelte quotidiane di ognuno di noi, come ha affermato la direttrice artistica Beatrice de Blasi.

Tutti nello stesso piatto vedrà la proiezione di 36 film e documentari, frutto di grandi ricerche a volte durate anche anni (come il documentario Woman) e alcuni dei quali sono stati candidati agli Oscar 2020.

Come gli anni passati, al termine di alcune proiezioni verranno offerte degustazioni di pietanze afferenti al tema dei film, tuttavia vi saranno anche delle interessanti e golose novità. Il presidio Slow Food del Trentino Alto Adige porterà sulle tavole di alcuni ristoranti i suoi prodotti, per trasmette la cultura del cibo sano, sostenibile e del territorio, una delle sfide che l’Ossevatorio per la salute della Provincia Autonoma di Trento si è posto in questi anni, come ha affermato Pirous Fateh-Moghadam.

Il festival non vedrà solo la proiezione di cortometraggi e lungometraggi, ma, come sottolineato dall’Assessore comunale alla Cultura Corrado Bungaro, si potrà avere l’opportunità di assistere presso l’Auditorium Santa Chiara Trento, allo spettacolo musicale Musica per il futuro, un concerto per violino, orchestra e ambiente, tenuto dal violista Gennaro Cardaropoli accompagnato dall’Orchestra d’archi del Conservatorio “F.A Bonporti” di Trento diretta dal maestro Juliàn Lombana. In nome delle Quattro Stagioni il giovane musicista farà uscire dal suo violino G.B. Guadagnini (concessogli dalla Fondazione Pro Canale di Milano), la musica senza tempo di Antonio Vivaldi e di Astor Piazzolla.

Tra gli eventi serali inoltre si terrà lo spettacolo teatrale Il Grande Carrello, organizzato da l’Universitario in collaborazione con l’Opera Universitaria e il Centro Servizi Volontariato.

La rappresentazione di e con Claudio Morici (di cui la nostra redattrice Veronica Zerba ha parlato recentemente) si terrà presso il Teatro SanbàPolis, lunedì 25 novembre e porterà in scena un’indagine comica sul consumo dietro gli scaffali del supermercato.

La serata di inaugurazione del festival si terrà martedì 5 novembre presso il teatro SanbàPolis di Trento con la proiezione del lungometraggio Il vegetariano e si concluderà martedì 10 dicembre con il concerto Musica per il futuro.

Tutti nello stesso piatto si prospetta come ogni anno ricco di eventi di ogni tipo e spunti interessanti sui quali riflettere. Come espresso dalla direttrice artistica la manifestazione ha da sempre coinvolto i giovani (i film saranno infatti giudicate dalle giurie di giovani studenti di diverse associazioni universitarie) e lo ha fatto prima che nascessero i Fridays for future, perché possano essere la forza propulsiva per questo cambiamento.

Erica Turchet

Studentessa di Studi internazionali presso l'università di Trento

More Posts

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi