Browse By

All posts by Gresa Fazliu

Il lato sbagliato di Via Verdi

“Il lato sbagliato di via Verdi”: il nostro ex presidente de l’Universitario ama chiamare così il dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale. E non è il solo: da quando a settembre mi sono iscritta al corso di sociologia – ma sarò imparziale – ho sentito

Birds – Il gioco degli specchi

L’integrazione avviene in tanti modi, ovunque e di continuo. Integriamo una persona nel nostro gruppo di amici o di colleghi; solitamente chi ci piace, ma ogni tanto anche chi non ci piace. L’integrazione va a braccetto con la comunità; è dal verbo integrare che l’uomo

La morte di Noa Pothoven e la stampa

“Ragazza morta con l’eutanasia” è così che il Daily Mail (testata giornalistica inglese) descriveva la morte di Noa Pothoven. Questo solo titolo è riuscito a scandalizzare il mondo intero, creando un’onda di accuse contro l’Olanda, paese dove è accaduto il fatto. Perfino qui Repubblica, La

Nasrin Sotoudeh l’avvocatessa dei diritti umani

Nel 1925 in Iran, Reza Pahlavi diventò scià. Egli voleva occidentalizzare, dove possibile, il suo paese, così diede alle donne la possibilità di farsi una vita sociale. Bandì il velo e nel 1935 aprì loro le porte dell’università di Teheran. Nel 1942 a Reza succedette

«Non me sta bene che no»

Non è un bel periodo per Torre Maura, quartiere di Roma protagonista di violente proteste da parte dell’estrema destra, tra cui Casa Pound e Forza Nuova, contro l’arrivo di un gruppo di persone di etnia rom. Destinati ad essere ospitati nella struttura di via dei

Quando essere se stessi porta a perdere tutto

Oggi a Verona si tiene il Congresso mondiale delle famiglie, ritrovo di associazioni antiabortiste, omofobe e pro famiglia tradizionale, che vede la presenza anche di esponenti del governo italiano come il vicepremier Matteo Salvini, il ministro per la Famiglia e la Disabilità Lorenzo Fontana e

CIM e ICC Mediation Competition

Da 14 anni a Parigi ogni anno si svolge l’ICC Mediation Competition, la più grande e prestigiosa competizione di mediazione al mondo. Si tratta di un evento che vede ogni anno la partecipazione di almeno 60 squadre provenienti da più di 40 paesi, tra cui

Morti di figa: perchè questo non è amore

Ieri a pranzo una mia amica chiede “Ma cosa ne pensate dell’articolo dell’8 marzo di Rolling Stone?”. Non avendolo letto, ho rimediato subito. Parola dopo parola rimanevo sempre più allibita: “È uno scherzo”, pensavo, “Vedrai che quando arrivi in fondo all’articolo ci sarà un senso”.

La politica social

Che la politica stesse cambiando lo si poteva intuire durante la campagna elettorale di Donald Trump. Che fosse cambiata, invece, alla sua vittoria. Sì perché, come dice Trump stesso, lui deve la sua vittoria a Twitter. Con i suoi, all’epoca, 30 milioni di followers è

Silvia Romano “se l’è cercata”

Sono tre mesi che leggo frasi del tipo: “Se l’è cercata”, “Perché non è stata a fare volontariato nel suo paese?”, o addirittura “Ha organizzato il suo stesso rapimento” e tanti altri insulti pesanti, che non starò a ripetere. Questi “fenomeni da tastiera”, si sa,

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi