Archivio tag: Università di Trento

Una misteriosa sparizione a Trento ~ finale

Recupera le altre parti della storia qui!PARTE 1PARTE 2PARTE 3PARTE 4PARTE 5PARTE 6 PARTE 7 Parte 8: Quando Mika rientrò nella stanza, vide Lawlet che stava ancora sfogliando il fascicolo del caso, soffermandosi in particolare sulle prove che avevano trovato, studiandole e rigirandosele tra le

Una misteriosa sparizione a Trento ~ settima parte

Ti mancano le prime sei parti? Recuperale qui!PARTE 1PARTE 2PARTE 3PARTE 4PARTE 5PARTE 6 E ora… Penultima parte della storia! Restate sintonizzati tra due settimane per la conclusione! Parte 7: “Dove si trova Mattia?” chiese Lawlet, “Abbiamo le prove che sei stata tu e sei

Una misteriosa sparizione a Trento ~ sesta parte

Ti mancano le prime cinque parti? Recuperale qui!PARTE 1PARTE 2PARTE 3PARTE 4PARTE 5 Parte 6: “Che cosa mai voleva dire con quella frase?” chiese Mika, girando pigramente alcune carte.“Secondo me ti stai interrogando su cose inutili, voleva solo andarsene con una frase ad effetto, quando,

Una misteriosa sparizione a Trento ~ quinta parte

Ti mancano le prime due parti? Recuperale qui!PARTE 1PARTE 2PARTE 3PARTE 4 Parte 5 All’apparenza la stanza in cui si trovava Stefano non aveva nulla di strano: era un normale ufficio dell’Opera Universitaria di Trento, forse un po’ scarno rispetto agli altri, dal momento che

Carne in vitro. La svolta?

A causa del bisogno sempre più crescente di trovare soluzioni sostenibili e prive di sofferenza animale, dalla fine degli anni Novanta ad oggi, ingegneri, biologici e medici sono al lavoro per studiare, produrre e commercializzare la carne in vitro, ovvero carne coltivata “in vetro” in

Una misteriosa sparizione a Trento ~ quarta parte

Ti mancano le prime due parti? Recuperale qui!PARTE 1PARTE 2PARTE 3 Parte 4 “Per quale ragione un professore dovrebbe far sparire un suo studente? Questo è quello che non mi torna, in tutta questa storia!” borbottò Mika, mangiando un kebab seduta sulla solita panchina in

Spotto la prima intervista a Spotted

L’illuminazione mi è arrivata quando siamo stati spottati. Lo spot diceva “Spotto il giornale l’Universitario che riporta alla razionalità ogni dibattito universitario, ma puntualmente in ritardo”. Ammetto che in un primo momento pensai solo che eravamo stati spottati. In fin dei conti passare per Spotted

Il test delle diseguaglianze: testar non nuoce

Aprile è il mese dei test d’ingresso. Tutti ci siamo passati. L’agitazione, l’anomala afa primaverile – nel mio caso almeno è stato così – il non vedere l’ora che finisse tutto e infine lei, la folla. Folle e folle di maturandi (e non), a tentare

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi